Ceppo Morelli

Ceppo Morelli

Ceppo Morelli è l'ultimo paese che si incontra lungo la strada che percorre la Valle Anzasca, prima dell'arrivo a Macugnaga, ed è il più piccolo centro abitato dell'intera vallata, sito ad un'altidudine di circa 750 metri.

L'abitato di Ceppo Morelli è situato sulla riva sinistra del torrente Anza (come d'altronde quasi tutti i comuni di questa valle, che prende il nome proprio dal corso d'acqua) e alla confluenza di questo col rio Tignaga, lungo il quale si trovano le frazioni di Campioli e di Case Opaco (Ca'd l'owak in dialetto locale).

Il suo nucleo più antico, costellato di splendide case in pietra e legno, si distende ai piedi del versante montano che sovrasta questo angolo di Valle Anzasca; oggi Ceppo Morelli è un Comune unico che nacque nel 1866 dalla fusione di due precedenti unità amministrative, Prequartera e Borgone d'Ossola.

Nonostante le sue ridotte dimensioni, Ceppo Morelli – più semplicemente Ceppo per gli abitanti del luogo – può vantare un ricco patrimonio storico, culturale e artistico, oltre ad essere a soli 10 chilometri di distanza da Macugnaga, la destinazione turistica più conosciuta di questa porzione di Val d'Ossola.

Una visita al suo cuore più antico e alle caratteristiche frazioni regalerà diversi spunti utili per entrare in contatto con l'autenticità di queste aree di montagna. Meritano una sosta la Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista e il Santuario del Croppo. Spostandosi a Mondelli, una delle piccole frazioni di Ceppo, si può ammirare la cosiddetta Casa degli Specchi, una dimora signorile di grande fascino che racchiude un piccolo tesoro: le pareti della sala da pranzo sono infatti interamente ricoperte da specchi, assecondando i gusti dell'epoca e seguendo il modello della Reggia di Versailles.

Mondelli è anche il punto di partenza per uno degli itinerari escursionistici più amati della zona, che porta all'Alpe Cortenero. L'alpeggio, alle pendici del Marigal, offre una veduta straordinaria sulla parete est del Monte Rosa, su cui si affaccia, ed è l'unico alpeggio della Valle Anzasca ad accogliere tipiche baite in pietra con il soffitto a volta: una di queste oggi è un bivacco.

Itinerari nella natura più autentica, antiche testimonianze di tradizioni contadine e montanare, gustosi prodotti locali ed eventi legati alla cultura del territorio completano l'offerta di Ceppo Morelli, piccolo e grazioso paese nel cuore della Valle Anzasca.