Macugnaga

Macugnaga

Splendida località alpina, al vertice della valle Anzasca, ai piedi dell'imponente parete Est del Monte Rosa immersa nel verde di una natura incontaminata.

Fu fondata nel XIII sec. dai Walser, popolo di origine antichissima Germanica che nel Medioevo, dopo aver colonizzato la valle del Goms (Canton Vallese-Walliser da quale mutuano il nome Walser) attraverso i passi alpini colonizzano 150 insediamenti ad alta quota, diventando il "Popolo delle Alpi". Un’ eccezionale tenacia, unita ad una semplice ma efficientissima organizzazione comunitaria e ad un’architettura straordinaria rendono le colonie Walser e soprattutto Macugnaga ( Makanà), un gioiello alpino conosciuto in tutto il mondo.   

Le nostre frazioni, le nostre case, vie, monumenti religiosi o civili e angoli fioriti sono una gioia per gli occhi.

Ma non solo in paese: le colonie Walser sono visitabili grazie ad il TOUR del Monte Rosa o al Grande Sentiero Walser.

Storia, cultura e tradizioni walser caratterizzano ancora oggi Macugnagal'architettura tipica delle sue abitazioni, i tradizionali abiti indossati per le occasioni speciali come la Fiera di San Bernardo, che si svolge il primo week-end di luglio, e la patronale di Ferragosto, nonché la lingua Titsch e il tipico piccolo nucleo del "Dorf" con i suoi edifici in sasso e in legno, perfettamente allineati.

Le peculiarità della secolare vita dei Walser è racchiusa nel Museo Antica Casa Walser di Borca, frazione di Macugnaga, risalente al 1610 e aperta al pubblico dal 1983, grazie alla grande generosità dei residenti. L'edificio si sviluppa su tre piani e ospita oltre 600 oggetti della vita quotidiana del popolo Walser, raccolte fotografiche e documenti antichi.

Il Museo della Montagna e del Contrabbando è ubicato nel cuore della frazione capoluogo di Staffa, narra i coraggiosi e non sempre fortunati tentativi di ascesa alle vie alpinistiche della parete Est del Rosa e la storia dell’alpinismo eroico attraverso le imprese di alcune Guide Alpine che rimangono ancor oggi dei “mostri sacri” per gli appassionati di montagna, fra tutti Mattia Zurbriggen, Ferdinando Imseng, Luciano Bettineschi e Giuseppe Oberto.

Macugnaga è oggi un moderno centro turistico da visitare in tutte le stagioni.

In inverno offre 35 km di piste da sci ( dal paese fino a 3000 metri di quota), due anelli per lo sci nordico uno snowpark con vista unica sulle Alpi. Numerosi sono i tracciati per le ciaspole adatti a tutta la famiglia ma è anche considerata un paradiso per lo sci alpinismo, richiamando atleti di livello mondiale che qui affrontano preparazioni atletiche preparatorie alla competizioni più blasonate.

Durante l'estate sono molteplici le occasioni per passeggiare tra le frazioni, i pascoli e i boschi, tra sentieri mappati e attrezzati, che permettono di scoprire decine di alpeggi, una flora rigogliosa e rara e una ricca fauna alpina con stambecchi, camosci, cervi, caprioli e marmotte, aquile…Nell' Oasi Faunistica è inserito il Sentiero Naturalistico del Monte Rosa, ideale anello escursionistico, mentre per i camminatori vi è un'ampia scelta di rifugi e di itinerari e per gli esperti in alta quota nel massiccio del Monte Rosa il confronto con la montagna è entusiasmante.

 

- Guarda la Cartina Estiva Macugnaga

- Guarda la Cartina invernale di Macugnaga