Ciaspole

Ciaspole

La camminata con le ciaspole, antica tradizione riscoperta negli ultimi anni, è uno sport completo, caratterizzato da un contatto forte e diretto con la natura incontaminata e spettacolare che caratterizza Macugnaga e il Monte Rosa.

 

La camminata con le racchette da neve (ciaspole) è uno sport che consente di percorre sentieri, attraversare boschi anche durante il periodo invernale in un ambiente ricco di fascino, di flora e fauna. 

Sono numerosi i percorsi che si snodano nell’Oasi Faunistica di Macugnaga, adatti a tutte le età e ai diversi livelli di allenamento. 

Suggestiva la ciaspolata notturna verso l'Alpe Burki o l'itinerario che si snoda da Macugnaga al Rifugio Zamboni - Zappa, o ancora quelli offerti dalla bella e selvaggia Valle Quarazza. 

<ciaspole monte rosa

ALCUNI   ITINERARI  SEMPLICI

>ALPE PEDRIOLA ZAMBONI m. 2070 Dal Belvedere m. 1914 si raggiunge l’Alpe Pedriola lungo il tracciato che segue il ghiacciaio, in un paesaggio unico sormontato dalla maestosa parete est del Monte Rosa. Durata: h. 1,00

> VALLE QUARAZZA m. 1309 Da Pecetto m. 1360 si attraversa il ponte adiacente al parcheggio delle Seggiovie, si costeggia la montagna fino ad arrivare al Lago delle Fate m. 1309 Durata: h. 1,30 Si può inoltre proseguire fino a Crocette m. 1360 o l’Alpe Piana m. 1613 Note: è possibile imboccare la strada anche da Staffa, Isella e Fornarelli.

> STAFFA – ALPE BILL m. 1711 Dal centro di Staffa m. 1327 si segue la strada che porta al Dorf fino ad arrivare al ponticello di legno al termine della salita, a destra seguire le indicazioni Alpe Bill m. 1711 Durata: h 1,00

> LAGO SECCO m. 1520 Da Staffa m. 1327 si deve raggiungere la località di Opaco al di là del Torrente Anza, poi si seguono le indicazioni vicino alla cappelletta dei fratelli Grim Durata h. 1,00

 

A T T E N Z I O N E  Per la vostra sicurezza occorre informarsi sempre preventivamente circa le condizioni metereologiche e della neve, il rischio valanghe e dotarsi di attrezzatura per l’autosoccorso in valanga. www.arpa.piemonte.it

Si consiglia di consultare gli esperti del luogo e avere sempre con sé uno strumento di comunicazione per eventuali richieste di Soccorso.